Come è strutturata una seduta

Ogni seduta comincia con il trattamento shiatsu con l’operatrice della durata di circa 1 ora dove la persona ha la possibilità di entrare in contatto con se stessa attraverso il silenzio, l’ascolto profondo – con un respiro lento e consapevole – e concentrazione che risulta comunque rilassata e calma. Lo Shiatsu favorisce la vitalità e stimola l’energia vitale della persona che, alla fine, sente necessità di esprimere sensazioni e immagini che si sono smosse naturalmente durante la seduta corporea. Dalle sensazioni e da un reale approccio emotivo comincia il confronto con la psicoterapeuta. Il colloquio è molto informale e piacevole, mai invasivo e sempre costruttivo e basato principalmente sul presente. Ogni persona decide secondo le proprie modalità e i percorsi che vuole intraprendere, nulla è forzato o reso complicato.

Nell’approccio Shiatsu&Psicologia la relazione tra paziente e terapeuta e tra cliente e operatrice è necessario che sia autentica, empatica e “funzionante”. Non sempre questo può accadere; per questo è consigliato provare una seduta “introduttiva”. Se entrambe le relazioni (sia tra la psicoterapeuta e l’operatrice shiatsu) risultano spontanee, piacevoli e dirette, si può cominciare un percorso che, di solito, supera – per una prima fase – le 10 sedute ogni 15 giorni circa.